02 dicembre 2010

Aspettando il Natale: il Calendario dell'Avvento


Aspettando Natale

Für die deutsche Freunde: alle Links sind für euch!!!, Die sind auf Deutsch!!

Ogni anno tutti i bambini aspettano con impazienza la Vigilia di Natale, ma anche molti adulti.

Il Calendario dell’Avvento, o più precisamente l’Adventskalender nacque per rendere più dolce l’attesa dal 1° al 24 dicembre. Per ogni giorno c’è una porticina da aprire, dietro cui si nasconde una piccola sorpresa.
Oggi è una consuetudine ricevere in dono un Calendario dell’Avvento da genitori, nonni o amici., ma è stato sempre così?
Il primo Adventskalender nacque dall’idea di un pittore del 15° secolo. Egli dipinse un quadro che raffigurava Maria e Giuseppe accanto ad un albero spoglio e secco. Dai rami dell’albero pendevano 24 grandi lettere A d’oro che significavano “Ave Maria”. L’idea del pittore era che gli uomini dovevano recitare ogni giorno un’Ave Maria fino alla Vigilia di Natale.
Nei secoli seguenti si sono sviluppati altre abitudini per addolcire l’attesa della Notte Santa.
Il più semplice Adventskalender fu una serie di 24 segni tracciati col gesso sulla porta dell’armadio, ogni giorno veniva cancellato un segno. Nelle famiglie religiose viene appesa una immagine ogni giorno fino al 24 dicembre. A volte i genitori raccontavano delle storielle ai bambini.
Ancora altre famiglie mettevano ogni giorno un rametto di paglia nella capanna del presepio, così la notte della Vigilia Gesù Bambino avrebbe potuto dormire sul morbido.
Il primo AK stampato comparve tra il 1903 e il 1908 a Monaco di Baviera. Gerhard lang ebbe questa idea. Ma fu sua madre che gliela ispirò: lei dipinse su un cartone i numeri da 1 a 24 e su ogni cifra incollò un dolcetto, il cosiddetto “Wibele” o "Plätzchen". Il piccolo Gerhard poteva così gustarsi ogni giorno un biscottino.

Negli anni 30 Lang sviluppò l’idea dell’AK così come ancor oggi lo conosciamo. Con la cartapesta creò delle porticine e incollò sul retro di ciascuna un foglio di carta con tanti disegnini colorati.
Negli anni 60 furono prodotti i primi AK con i cioccolatini, ed oggi tutti i negozi e i supermercati offrono in vendita ogni tipo di calendario con sorprese di ogni sorta: gomme da masticare, giocattoli e persino biglietti della lotteria. Sui Internet esistono Adventskalender on line elettronici da cui poter ascoltare storie, ricette e canzoni natalizie.


Für die deutsche Freunde: alle Links sind für euch!!!, Die sind auf Deutsch!!

1 commento:

plauderpause ha detto...

Hallo liebe Claudia!
Einen sehr schönen Artikel hast Du hier veröffentlicht. Die Seite mit den Plätzchenrezepten habe ich mir gleich mal unter meinen Lesezeichen abgespeichert, denn es sind auch für mich neue dabei :-)
Mal schauen, wieviel Zeit mir zum Backen bleibt, bisher habe ich Lebkuchen gebacken, und der Spritzgebäckteig wartet schon.
Liebe Grüße aus dem verschneiten Deutschland sendet Dir:
Beate